«Appassionatevi alla vita, perché è dolcissima, mordete la vita, […] Non chiudetevi in voi stessi, ma sprizzate gioia da tutti i pori, […] bruciate perché quando sarete grandi potrete scaldarvi ai carboni della vostra giovinezza […] Incendiate, non immalinconitevi. Se voi non avete fiducia, gli adulti che vi vedono saranno più infelici di voi. Coltivate le amicizie, incontrate la gente. Voi crescete quanto più numerosi sono gli incontri con la gente, quanto più sono le persone a cui stringete la mano. Coltivate gli interessi della pace, della giustizia, della solidarietà, della salvaguardia del creato.» […] «Le gioie genuinamente umane, che fanno battere il cuore dell’uomo non sono snobbate da Dio […] né hanno poco da spartire con la gioia pasquale del Regno [….] E’ contigua col brivido dell’eternità che proveremo in cielo l’estasi che ti coglie davanti alle montagne innevate, alle trasparenze di un lago, alle spume del mare, al mistero delle foreste, ai colori dei prati, ai turgori del grano, ai profumi dei fiori, alle luci del firmamento, ai silenzi notturni, all’incanto dei meriggi… E’ parente stretta con le sovrumane gioie dello spirito, l’umanissima gioia che ti rapisce di fronte al sorriso di un bambino, al lampeggiamento degli occhi di una donna, agli stupori di un’anima pulita, alla letizia di un abbraccio sincero, al piacere di un applauso meritato, alla fragilità tenerissima di cui si riveste la bellezza, al sì che finalmente ti dice la persona dei tuoi sogni.» […] «Noi siamo molto consumatori di sacro, ma poco protagonisti di santità. La santità la possono raggiungere anche i laici! Per questo vi dico Gesù Cristo vi dia tanta forza di vivere per scoprire la santità delle cose, la santità del mare, la bellezza della natura, la bellezza della terra. Coltivate la bellezza del vostro volto, la bellezza del vostro sguardo, la bellezza del vostro sorriso…» Dal discorso ai giovani di Monsignor Antonio Bello Vescovo della Chiesa cattolica, meglio conosciuto come Don Tonino Bello - in «E' la bellezza che salverà il mondo!» - Morì a Molfetta il 20 aprile 1993. Il 27 novembre 2007 la Congregazione per le Cause dei Santi ne ha avviato il processo di beatificazione. In data 30 aprile 2010 si è tenuta la prima seduta pubblica nella cattedrale di Molfetta alla presenza di autorità religiose e civili. www.dontoninobello.it ASCOLTA DON TONINO A MARIA

business loans best business loans Equipment Financing Big Lines of Credit Small Business Loans SBA Loans Long Term Loans Short Term Loads Merchant Cash Advances Working Capital